Da Leonardo – Giugno 2017

Ho scoperto di avere una malformazione intracranica di circa 6 cm al centro del cervello. Il sintomo di esordio sono state le crisi epilettiche di cui sono ancora vittima nonostante il Tolep, farmaco che prendo ormai da 10 anni. Il piede sinistro ha perso quasi completamente la motilità. Dopo la risonanza magnetica seguita da angiografia fatta all’Ospedale Maggiore di Milano, mi fu consigliato di curarmi le crisi epilettiche e sconsigliato qualsiasi tipo di intervento: Chirurgico, vista la sede della mav; Embolizzante, vista la tortuosità del nidus; radiochiurgico vista la grandezza della mav. Ho perso qualsiasi tipo di serenità e la mia bambina di appena 8 anni non meritava una situazione come questa. Lei doveva soltanto godersi il padre correndo con lui.

Questa voce è stata pubblicata in I nostri casi.... storie. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Da Leonardo – Giugno 2017

  1. Giorgia scrive:

    Ciao Leonardo, anche io avevo una mav e in un punto abbastanza delucato del cervello. Lo acorso agosto ho avuto un’improvvisa e grave emorragia . Per fortuna abito a Bologna dove i tempestivi soccorsi mi hanno salvato la vita. Sono stata operata al Bellaria dal dottore carmelo sturiale. E’ un’ottimo chirurgo!!!! Ti consiglio di andare da lui

  2. Leonardo scrive:

    Grazie Giulia.

  3. Enrica Folla scrive:

    Io uguale al parte sinistra dove risiede la parola ma dopo una valutazione a vicenza per la radio chirurgia (sono a livello europeo I piu competenti in merito )abbiamo convenuto visto la mamma a eta 42 anni e due bimbi per la chirurgia al ospedale bellaria a bologna ora faro accertamenti per la epilessia e prendo il kepra magari senti con il dott Carmelo Sturiale primario di neuro kirurgia non perdi nulla

  4. Giulia Nufrio scrive:

    Ciao Leonardo…sai anche mia madre è nella tua stessa situazione…nel 2002 abbiamo scoperto che aveva questa mav…gli fecero la prima embolizzazione, ma i dottori decisero di fermarsi per la pericolosità degli interventi…andammo da tantissimi dottori ma nessuno ha voluto operarla…l’anno scorso nel 2016 si sentì male e così le hanno fatto 3 embolizzazione urgenti perché rischiava di brutto…ora deve fare una risonanza di controllo, ma i medici non vogliono più continuare perché troppo pericoloso…una mav di 8-9 cm e tortuosa…immagino come si sta…sono sempre con l’ansia perché con lei ho un rapporto magico e unico…ha 56 anni e una vita davanti…bisogna sempre sperare e avere tanta fede…non ti abbattere mai…goditi tua figlia…goditi la vita…oggi ci siamo e domani chissà e questo vale per tutti noi essere umani…il domani non ci appartiene. certo penso che delle volte meglio non saperle certe cose…ti faccio un grande augurio e datti sempre forza, vedrai che andrà tutto bene e tua figlia ti vedrà vecchio..un abbraccio forte…Giulia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *