Da Danilo Agosto 2007

Abbiamo scoperto per puro caso la presenza della MAV.
Mia moglie S. stava facendo controlli generali (check up) tra i quali anche neurologici in quanto aveva dei piccoli disturbi visivi (ogni tanto vedeva puntini neri etc..).
Il neurologo dell’Ospedale di Saronno ha consigliato di fare una TAC, giusto per essere sicuro, e cosi si e’ scoperta la MAV (dimensioni ~2cm)
Va detto che il neurologo esclude la correlazione tra i disturbi visivi e la MAV.
Abbiamo quindi iniziato le tue stesse peripezie alla ricerca delle maggiori informazioni possibili.
Il prof Rodriguez neurochirurgo dell’isitituto Humanitas consigliava il non intervento.
Al Santa Rita di Milano, dove poi abbiamo fatto anche angiografia, ci hanno consigliato Ospedale Vicenza, prof Colombo.
Siamo andati a Vicenza a trovarlo e ci ha consigliato intervento di radiochirurgia, in virtu soprattuto della giovane eta (il rischio di sanguinamento e’ dell’ 1% annuo).
Come per te, l’idea dell’operazione non ci piaceva ma soprattutto sembra da escludersi in quanto in una posizione di difficile accesso.
Abbiamo optato per radiochirurgia che dovremmo fare in Dicembre (7 mesi di aspettativa se vai pubblico – 2 settimane se chiedi privato ma il costo e’ di ~17000 EUR!)

Questa voce è stata pubblicata in I nostri casi.... storie. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *