Da Anna – Novembre 2018

Ciao mi chiamo Anna. 10 anni fa mi hanno diagnosticato una mav. Per caso, ho fatto una RM. L’unico esame che non avevo mai fatto (soffro di emicranie tremende da sempre). Comunque. Vengo spedita al Cto di Torino (vivo in provincia di Torino) dove mi propongono 4 embolizzazioni e un’intervento chirurgico, ma neanche loro sono certi dell’esito (mi spaventano a morte) e insistono dicendomi che non posso stare così. Chiedo da chi posso andare per avere un altro parere. Mi mandano a Milano da Boccardi (Niguarda) che mi dice di dimenticarmi della mia mav (ci vorrebbero 8 embolizzazioni e poi la chirurgia. Quindi opto per dimenticarla. Se non fosse che a dicembre 2017 una serie di emicranie pazzesche si scatena. Quindi decido di andare da un neurologo bravissimo (Gusmaroli) che mi manda a Verona  dal dottor Zampieri che mi dice che con 2/3 embolizzazioni è poi la gamma knife è possibile sistemare tutto. Sinceramente consiglio a tutti i medici a cui mi sono rivolta, sia per competenza che per umanità. Ora sono convalescente dalla seconda embolizzazione, la prossima ed ultima a gennaio, ed è andato tutto bene. Spero di essere di aiuto a qualcuno.

Anna

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. cristiano ha detto:

    ciao anna la sua MAV dove è posizionata? e quanto era/è di dimensioni?

    • Anna ha detto:

      Ciao Cristiano, scusa se ti rispondo solo ora. La mia mav è temporo parieto occipitale. 3,5cm x 5.dx.ora dopo due embolizzazioni non so..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *