Da Laura Luglio 2011

Da : Laura Luglio 2011

Ciao Marco,
mi chiamo Laura De Vecchi, ho 42 anni e ti scrivo da Verona, dopo aver scoperto il tuo sito e letto le varie storie voglio dare anch’io la mia testimonianza.
la mia testimonianza è fresca visto che sono stata operata 20 giorni fa, dimessa in settima giornata dopo l’intervento e ora posso dire di essere in perfetta forma.
Non ho mai avuto sintomi premonitori, ero al lavoro (sono un’infermiera) quando improvvisamente ho accusato un dolore dietro l’occhio destro poi è iniziata la nausea, erano le una di notte e fino a cinque minuti prima stavo benissimo. . . . mi sono recata in pronto soccorso perchè i sintomi non mi convincevano, ho fatto subito la TAC che ha evidenziato un’emorragia intraparenchimale di 5 cm  nella zona temporo- polare destra, da li mi hanno trasportato subito con l’ambulanza in neurochirugia a Borgo Trento, sono sempre stata lucida, non deficit, in particolare continuavo a parlare e chiedere spiegazioni.
Il mattino successivo ho fatto l’angiografia che ha diagnosticato una mav. fino a questo momento i sintomi non sono stati particolarmente significativi ma in terza e quarta giornata dall’evento ho avuto dei fortissimi mal di testa dovuto all’edema circostante il focolaio emorragico.
Il Primario Dott. Pinna studiato il mio caso ha deciso di intervenire chirurgicamente, l’intervento di craniotomia è stato fatto in quinta giornata con tecnica microchirugica per evaquazione del focolaio emorragico e asportazione della malformazione aterovenosa che in fine erano due. Ho passato un giorno e mezzo in terapia intensiva e poi tornata in reparto mi sono alzata quasi subito dal letto.
Il decorso post operatorio come pure l’intervento stesso è stato regolare senza complicazioni.
In particolare la cosa che mi ha stupito è che non mi hanno tagliato i capelli ma semplicementre spostato il cuoio capelluto e poi riposizionato nella sua sede con dei punti di sutura, in questo modo non si nota l’enorme ferita sulla testa e i capelli sono tali e quali a prima!
In via precauzionale stò assumendo Keppra 1 cp per due pur non avendo mai avuto crisi epilettiche, tra una settimana farò la tac di controllo e spero di poterlo ridurre fino ad eliminarlo.
Devo dire che la neurochirurgia di Borgo Trento Verona funziona benissimo, sono stati tutti fantastici in particolare il Primario come tutti i medici e il personale infermieristico, nel mio caso non hanno avuto esitazioni e tutto è andato a buon fine, mi sono sempre sentita sicura e in buone mani.
Scusami se non sono stata chiara ma sono convalescente e mi devo ancora riprendere completamente.
Ciao
Laura
ldv1968@libero.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *