Da Evelina – Aprile 2015

Salve,

avevo 24 anni quando mi è scoppiata una M.A.V. (malformazione artero-venosa) che avevo al cervello della quale ignoravo totalmente l’esistenza.

Da premettere che io dopo aver conseguito la Laurea Triennale in Economia con il massimo dei voti (110/110 e lode) trovai lavoro e continuai a studiare per la laurea specialistica. Per lavoro dovevo fare molte ore di straordinario quindi ero arrivata ad un livello di stress inimmaginabile.

L’8 novembre 2008 ebbi un fortissimo mal di testa, talmente forte che non riuscivo a staccare le mani dalla testa e decidettero di portarmi in ospedale. Arrivata là mi dissero “eh ma se si viene al pronto soccorso anche x un semplice mal di testa noi chiudiamo” quando ebbi le convulsioni e capirono che forse era qualcosa di più grave… Mia sorella che era con me mi dice sempre che quando vide passarle il defibrillatore davanti capì subito che era per me.

Sono passati anni ma il ricordo di quello che mi è successo è ancora molto vivo dentro di me. E invito tutti a farsi gli esami x capire se soffrono di MAV.

Spero che la mia storia possa essere utile a chi legge questo blog, a chi ha persone care in coma causa MAV etc,.

NON LASCIATE DA SOLE LE XSONE DOPO UN COMA, per loro è già difficile accettare quanto successo (come lo è stato per me).

Spero che la mia storia possa essere di conforto a quanti hanno una persona cara in coma.

Ciao

Questa voce è stata pubblicata in I nostri casi.... storie. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *